LE OPERE QUI ILLUSTRATE DOCUMENTANO IL LAVORO DELL'ARTISTA

Fu prima di tutto uomo e artista e se soprattutto scultore, fu anche ceramista incisore disegnatore e poeta;   Alfonso Gatto, che delle lezioni di Persico fu con Giulia Veronesi il pių caldo raccoglitore e continuatore, sarebbe stato negli anni il critico pių acuto e sensibile dello scultore, come Vittorio Sereni fu l'accompagnatore affettuoso e autorevole del poeta.... Scrupoloso com'era, volle verificare in loco e il suo viaggio a Parigi (1929) gli fece capire anche Picasso e il suo modo di andare oltre, non solo a Grandi e Rosso, ma Despiau e Degas, per divenire il poeta dello stupore e della luce e dello scatto dinamico.... Alfonso Gatto scriveva... Nel mondo della scultura contemporanea Broggini ha recato un senso nuovo ed esigente di forme pure che tentano nel contorto le proprie infinite ipotesi, rifiutando ogni discorso che non sia la vita stessa da cui sono legate e inasprite sino alle pių secche giunture, in una articolazione inedita a tutta sorpresa...Queste sculture durissime e liberate dall'ansia stessa dell'artista con uno scatto ultimo d'indipendenza non hanno appoggio che il proprio stupore

Pochi sanno che il"dragocane a sei zampe" cordiale e fuggente dietro la sua lingua di fuoco che si incontra ai distributori Agip č opera sua.

BROGGINI LUIGI
Nato a Milano nel 1908 +1985
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 
1962 Figure
disegno acquerellato 51x35
(Pubblicato Catalogo Spriano 1971)
          (Catalogo Autori italiani Ed. Alba Ferrara)
491b.jpg (33274 byte)