LE OPERE QUI ILLUSTRATE DOCUMENTANO IL LAVORO DELL'ARTISTA

Negli anni '29-30.31 frequentò la "Scuola di V: Galliani" di Felice Casorati, ove insieme all'apprendimento del linguaggio pittorico ebbe incontri e rapporti di amicizia, con Italo Cremona, Riccardo Chicco, Paola Levi-Montalcini, Sergio Bombantini, Lalla Romano, Galvano ha partecipate alle principali mostre nazionali del tempo, Dalle Biennali Veneziane del 1930 e del 1936, alla Quadriennali romane del 1931 e 1935 e alle collettive torinesi del decennio antecedente lo scoppio del secondo conflitto mondiale.   Dopo il 1945, la sua attività di pittore si svolge a forme d'arte d'avanguardia; Espressionismo e neo Liberty (1945-49); astratto concreto (1949-1953) fondendo con Filippo Scroppo, Adriano Parisot, Annibale Biglione, Paola Levi_Montalcini e Carol Rama, la sezione torinese del M:A:C:

Nel dopoguerra ha partecipato alle Biennale di Venezia del 1948-50-52-54 e 56. Principali pagine critiche su di lui scritte da G:C: Argan, E. Sanguinetti,G. Martano, G: Dorfles, R. Guasco, R. Tessari, e altri.

 

GALVANO ALBINO
Nato a Torino nel 1907 +1991
 
 
 
1955 - Figure geometriche vaganti-
         Olio su cartoncino 35x29
Pubblicato A:C:I: 97-98 pag. CCXXIV
             "              A.C.I. pag. 127
1947  Olio su cartoncino35x52
 
  655B.JPG (36793 byte)         656-1B.JPG (42354 byte)

652-2B.JPG (23677 byte)