LE OPERE QUI ILLUSTRATE DOCUMENTANO IL LAVORO DELL'ARTISTA

Dopo aver vissuto l'espressione informale segnico-matematica, prosciugando e sedimentando questa materia, attraverso una esperienza neo-futurista e convoglia il suo operare verso ricerche che privilegiano gli elementi "tecnologici" della nostra cultura, indagando prevalentemente, ma non solo, sul rapporto uomo-tecnologie nella civiltÓ contemporanea: di questo periodo sono anche i lavori nell'ambito dell'oggetto.                   Dal 1968 ha intrapreso una indagine sul territorio e lo spazio, indagine che passo attraverso varie fasi: dal segno-percorso realizzato a Anfo al nastro metallico di "gennaio '70", dalle mappe di "Amore mio" alle "Geografie dell'attenzione", fino ai pi¨ recenti lavori risolti in termini di pre-memoria, di tracce prevalentemente su carta e sconfinanti sul muro fino a disperdessi nel vuoto...

 

NANNI MARIO
Nato a Castellina in chianti nel 1922
 
 
 
1978 Assemblage
Con cornice invasa 72x100
Pubblicato "la geometria e le sue molteplici possibilitÓ" 1979

1971 Disegno 50x70

191B.JPG (21075 byte)

192B.JPG (14424 byte)