LE OPERE QUI ILLUSTRATE DOCUMENTANO IL LAVORO DELL'ARTISTA 

Si diploma all'Accademia Albertina di Torino. Esordisce nel '66 con esposizioni geometriche in cui la tela del supporto viene tagliata e ripiegata, formando in alcuni casi motivi di girandola.  Alla fine dello stesso anno nascono i primi puzzles   in legno verniciato, riproduzioni composte e semplificate di immagini pubblicitarie, di fumetti infantili, di opere degli artisti Pop americani.  Il motivo lucido e ironico dei puzzles  ritorna come costante in tutta la sua produzione successiva, accanto al ricupero di tecniche artigianali quali l'intreccio ed il ricamo.  Nel 1967 in occasione dell'inaugurazione del Museo Sperimentale di Torino, organizza con Ben Vautier e G.E. Simonetti, e con  collaborazione della Galleria Il Punto, un concerto Fluxus che vede l'intervento al Teatro Gobetti di artisti attivi nelle diverse discipline e che si conclude con un'azione di Ben Vautier,  Legato ad  Enrico Baj da un rapporto di amicizia.  Nespolo Ŕ tra i fondatori della sezione piemontese della SocietÓ Patafisica. Sue opere alla casa dell'anziano Massimo Lagostina Omegna : donazione Grassi- Spriano

NESPOLO UGO
Nato a Mosso Santamaria nel 1941 -!974 Segnalato Bolaffi da  Russoli- 1975 Vince il Premio Bolaffi
 
 
 
1989 Elichino
Tarsi in panno 50x35

1982 Sorriso in Do 50x35

 

1989 Studio per scultura 11x9

  "         "             trofeo 21x19

 

Volo a Colori 50x35 -tarsia in panno

Chess Boad 50x35- tarsia in panno

 

 

 

174B.JPG (18239 byte)        576.JPG (18448 byte)

177B.JPG (28584 byte)        178B.JPG (49151 byte)

146B.JPG (16324 byte)      221B.JPG (22039 byte)