LE OPERE QUI ILLUSTRATE DOCUMENTANO IL LAVORO DELL'ARTISTA

"Ossola mostra di voler costruire un discorso non sulla rappresentazione ma sulla autonomia -scrive Arturo Carlo Quintavalle in una delle testimonianze contenute nel catalogo (della mostra alla Galleria d'Arte Moderna di Gallarate). Il suo un lavoro coerente negli anni anche se filtrato attraverso esperienze pittoriche differenti... Gli anni settanta appaiono particolarmente ricchi: Ossola considera le dimensione dello spazio, quella dell'interno come quella dell'esterno, come luogo di proiezione, di rappresentazione della memoria"

 

   
OSSOLA G. CARLO
Nato a Milano nel 1935 - Morto il 4 Aprile 2015
1978 Segnalato Bolaffi da R. Tassi
 
 
 
   
 

 

1974 Notturno curvo -olio su tela 100x80