LE OPERE QUI ILLUSTRATE DOCUMENTANO IL LAVORO DELL'ARTISTA

L'attenzione per la ricerca, inizia negli anni '60 da immagini emblematiche (sonde, giostre, percorsi, fari, tunnel) per approdare poi alle Presenze- Assenze del decennio seguente, testimoniata dalla critica nazionale e straniera.   Nel '70 partecipa alla mostra "L'immagine attiva" alla casa  del Mantegna, e poi alla Rotonda Besana;   Nel '73 Ŕ invitato alla XX Quadriennale a Roma. Nei primi anni ottanta nasce il ciclo delle Mitologie che attingono alla visione e al mito come esigenza originaria che perdura nel sentire contemporaneo.    Nel '86 Ŕ invitato alla Biennale di Venezia e alla Quadriennale a Roma;   Nel '89 allestisce una personale con quarantacinque opere al PAC con catalogo Mazzotta e saggio di Elena Pontiggia.  Nel '90 promossa dalla Galleria Morone 6 di Milano, un'ampia antologica al Centro S. Apollonia di Venezia.  Nel '91 partecipa all'esposizione "Il miraggio della liricitÓ, arte astratta in Italia dopo il 1945"

RACITI MARIO
Nato a Milano nel 1934
1973 Segnalato Bolaffi da Marchiorri
 
 
1969- La luna e il ventaglio-
         olio su tela 60 x50
 

1970  Presenze assenze    

 

 

 

 

 

 

 

Tec. Mista intelata 60x50

                         

         621.jpg (34035 byte)