LE OPERE QUI ILLUSTRATE DOCUMENTANO IL LAVORO DELL'ARTISTA

"...Il Simbolo" di Sirello è da intendersi come unità significante di un processo tipicamente concettuale e non già come simbolo del sentimento o comunque come segno di una correlazione metafisica. L'elemento significante di base assunto a Sirello è una forma "logica", definita come tale dalle ragioni proiettive della geometria piana. Questo elemento, una porzione di tangentoide, è "usato" dopo una connotazione precisa di segno in un campo visivo, così come una parola è "usata" con connotazione precisa in una proporzione. La sua funzione è significante  in qualcosa, e questo qualcosa, nel caso di Sirello, è soprattutto un ordinare e un verificare quali associazioni di tipo "definizione dello spazio nell'ambito di una ricerca visiva e strutturale, per esempio in architettura" sono possibili attraverso questa forma..."               Germano Beringhelli

SIRELLO ENRICO
Nato a Roma nel 1930 1980 Segnalato Bolaffi da G. Lambertini
Morto a Livorno il 26 febbraio 2012
 
 
 
 
 
 
 
 
 
1991 Triangolo rovesciato
tecnica mista 30x30

 

 

 

 

 

1991

Doppia struttura orizzontale 91

tecnica mista su tela 30x30

 

                                                   151-2.JPG (33549 byte)